Comunicato stampa n. 1 - 53° Rally del Friuli Venezia Giulia


  • 21/08/2017
  • 71

Milano, 21 agosto 2017

Il ponte del diavolo

Sarà per la sua posizione geografica, per il carattere particolare dei suoi abitanti o per la vicinanza a quelle porte d’oriente che protese oggi verso paesi amici in tempi antichi erano invece spalancate ad ogni sorta d’invasione, fatto sta che Cividale del Friuli, con le sue colline ordinate e la pulizia dei suoi borghi; con il piacere della sua cucina e la fragranza dei suoi vini continua ad affascinare ed a intimorire chiunque vi si avvicini.  Entrarvi non significa solo oltrepassare le mura di una semplice cittadina, ma diventare partecipi della sua “storia” e delle sue leggende iniziate quando Giulio Cesare la volle eletta a “Civitas Iulii” denominazione dal quale poi l’intera regione avrebbe preso il suo nome.

Terra di strategie, quindi. Terra di battaglie, di fortificazioni, di ponti costruiti a difesa della cittadella, come quello sul Natisone, la cui leggenda narra che, non essendo gli abitanti di Cividale in grado di costruirlo autonomamente, chiesero l’aiuto del diavolo che promise di aiutarli in cambio dell’anima di chi, una volta terminata la sua realizzazione, l’avesse attraversato per primo. I cividalesi però non erano sciocchi e fecero attraversare il ponte da un cane, beffando diavolo e diavolessa che li avevano aiutati.

“Non voglio certo emulare Giulio Cesare, ne avere l’arguzia degli antichi” ha affermato Max Sghedoni, Direttore Sportivo del Team, una volta ascoltati i due brevi aneddoti, “Ma – ha continuato Sghedoni -  dovremo certamente affrontare la trasferta in Friuli come una vera battaglia, sapendo che la strategia, soprattutto nell’uso degli pneumatici sulle lunghe e difficili prove del suo percorso sarà determinante per il nostro risultato finale”

Giunti al giro di boa di questo serratissimo Campionato WRC, dopo le trasferte dell’Elba, del 1000 miglia e del Marca Trevigiana, inizia per le legioni dei nostri rallisti, la vera “Campagna D’Oriente” con le gare del Friuli, di San Martino e di Como che si presenteranno ai duellanti con le loro cime e i loro passi di montagna. “Mi aspetto -  ha continuato il loro Team Principal: Valentino Giorgi – Che i nostri tre Piloti: Testa, Bergantino e Baccega, affiancati da i loro validi Co-piloti: Bizzocchi, Oberti e Grimaldi possano finalmente e giustamente dimostrare in questa e nelle prossime due trasferte, tutto il loro valore,  facendo tesoro dell’esperienza acquisita nella prima parte della stagione e sapendo oltretutto di poter contare sul supporto  del Team Hk  ineccepibile da un punto di vista tecnico e professionale.

“Non cercheremo di essere più furbi del diavolo – ha concluso Sghedoni – mi basterebbe essere stratega quanto lo è stato Cesare … ma non Giulio, ma Fiorio al quale auguro di tornare ad essere quel Condottiero vincente nella vita, quale egli è sempre stato.”

53 RALLY DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: Km Tot 300,1 km Ps 103,16 numero tappe 2 numero PS 7 Partenza: Cividale del Friuli 25 agosto ore 17.00 arrivo 26 agosto ore 18.45

CLASSIFICA DI CAMPIONATO ITALIANO WRC: Stefano Albertini 45 pt; Corrado Fontana 28; Paolo Porro 21; Simone Miele 20; Signor 18; Testa 17; Bianco 9; Pedro 8.

Ufficio Stampa
FORD Racing Italia

Condividi su