Comunicato stampa n. 4 - 42° Rally del Ciocco


  • 286
FORD RACING AL NASTRO DI PARTENZA

Milano 22/03/2019                                                                    

Comunicato Stampa

FORD RACING AL NASTRO DI PARTENZA

 

Mancano poche ore al via del Rally del Ciocco prova di apertura del Campionato Italiano Rally, e gli equipaggi FORD Racing Simone Campedelli – Tania Canton con la Ford Fiesta R5 della M-Sport e Panzani – Pinelli con la NEW FORD FIESTA R2 hanno concluso con soddisfazione lo Shakedown mattutino dove hanno messo a punto gli ultimi particolari sui set-up delle loro vetture. La carovana della gara ha oramai raggiunto Forte dei Marmi dove a partire dalle 17.15 i concorrenti transiteranno sulla pedana di partenza, per presentarsi qualche minuto più tardi al semaforo che li lancerà sulla spettacolare prova di apertura incastonata nel prestigioso lungomare della Versilia.  

 

I concorrenti concluso il loro primo impegno con i cronometri raggiungeranno in trasferimento il Ciocco, nel cuore della Garfagnana dove da domani mattina inizierà la sfida vera. A decretare il vincitore di questo primo round saranno 151 chilometri di prove speciali da mandare giù tutti di un fiato dalle 06.30 del mattino alle 19.30. Una gara che si annuncia come sempre molto difficile, su un asfalto scivoloso e ricco di insidie, ed un tracciato stretto e guidato. Una primavera avara di pioggia e con temperature decisamente miti faciliterà il compito dei concorrenti nella scelta degli pneumatici, ma la differenza tra le temperature basse sulle prime prove del mattino e quelle più alte pomeridiane potrebbe giocare qualche brutto scherzo.  

 

Raggiante Simone Campedelli appena sceso dalla sua FORD Fiesta R5 Orange 1 “Questa mattina nello shakedown abbiamo confermato quanto fatto nei test dei giorni passati, potere lavorare fianco a fianco con i tecnici e gli ingegneri della M-Sport, la struttura che prepara e segue le Ford Fiesta R5 e WRC+ nel Mondiale Rally è il sogno che avevo sin da bambino sogno. La loro professionalità è impressionante soprattutto nella capacità di sapere leggere tra le righe delle mie sensazioni ed indicazioni, ma soprattutto sanno spingerti ad andare oltre alzando sempre l’asticella. Questa è la mia terza stagione con la Ford Fiesta R5 una vettura che conosco già molto bene, questo mi aiuta negli automatismi e la macchina completamente nuova risponde ad ogni singola modifica ed è estremamente reattiva. Anche se il meteo è ottimo resta una gara difficile, con molta umidità la mattina e temperature dell’asfalto basse (almeno nella prima boucle), condizioni su cui abbiamo lavorato molto per avere la vettura sempre al meglio.”

 

Soddisfatto anche Luca Panzani che ha approfittato anche dello shakedown oltre che per affinare le ultime regolazioni anche per riprendere gli automatismi di una tutto avanti. “Le impressioni sono estremamente positive, ma so che non sarà facile perché è un salto nel passato, non usando una vettura turbo dal 2017 e da ancora più tempo con le due ruote. FORD con New Fiesta R2 ha sfornato una vettura estremamente competitiva nel suo segmento riservato alle tutto avanti, sta a noi ora riprendere gli automatismi di un tempo ed adattare il set-up alle nostre gomme. Purtroppo la gara si presenta interamente asciutta, personalmente speravo in condizioni quanto meno miste, con umido e bagnato, dove avrei potuto dire qualcosa in più. Sull’asciutto gli avversari saranno al 100%, mentre noi saremo intorno all’80% perché adattare un set-up ad una vettura nuova tutta da scoprire nata su un'altra gomma richiede più di un test.”

 

Il Ciocco è una gara difficile e complicata ma che proprio per queste sue caratteristiche ha sempre esaltato la grande versatilità e le doti sportive delle vetture marchiate FORD, che nelle ultime cinque edizioni sono sempre riuscite ad andare sempre a podio. Un palmares dove su tutti spiccano i successi ottenuti nel 2014 da Giandomenico Basso sulla Ford Fiesta R5 e nel 2017 proprio da Simone Campedelli e la Ford Fiesta R5 Evo2 già allora in livrea Orange 1. Ma non sono da meno per importanza le tre piazze d’onore ottenute nel 2016, 2017 e 2018, sempre targate Ford Fiesta R5, che invece sul gradino basso del podio ci è salita nel 2015 e 2018. Risultati decisivi nella conquista del titolo costruttori 2018 e 2016.  

 

Ufficio Stampa

FORD Racing

Condividi su