Campionato Italiano Rally

Una storia nel week-end del Rally 1000 Miglia


  • 05/09/2021
  • 162
Condividi

 

Ottime sensazioni erano nell'aria della storica gara del Rally 1000 Miglia , teatro di epiche e leggendarie corse su strada che risalgono all'inizio del secolo scorso.

Già nel corso dello shake down, le sensazioni degli equipaggi sul pacchetto auto-gomma che TH motorsport e ERTS Hankook avevano messo a disposizione erano eccellenti e confermavano quanto di buono i tecnici avevano deliberato per la gara.

Nelle aree della fiera di Montichiari (BS), sede ci collocazione del Parco assistenza e Partenza/Arrivo della gara che ricordiamo è stata svolta a porte chiuse a causa della pandemia Covid-19 , con il numero 58 sulle porte, Daniele Campanaro con Irene Porcu alle note sulla FORD Fiesta Rally4 partivano alle ore 15:27 di Venerdi 3 Settembre per la loro gara di rimonta sul Campionato Italiano Rally Asfalto 2RM.

Alle ore 16.30 partiva con il numero 128 Matteo Ceriali in coppia con Luca Ferraris sulla FORD Fiesta Rally5 che realizzavano un ottimo riscontro cronometrico sulla Power Stage di Cave di Botticchio, trasmessa in Diretta TV.

Nella giornata di gara del Sabato , se per la coppia Campanaro - Porcu il Rally si concludeva con il successo in Classe R2B ed il secondo posto nel Campionato Italiano Rally Asfalto 2RM, purtroppo la coppia Ceriali-Ferraris chiudeva anzitempo la gara con una rottura meccanica frutto di una errata interpretazione del percorso da parte del giovanissimo driver piemontese.

Si conclude così il penultimo atto del Campionato con appuntamento a Verona con il Rally Due Valli, atto a sancire la classifica finale dei Campionati su asfalto e penultima tappa del CIR.

 

 

 

Ufficio Stampa

Ford Racing Italia

Condividi